Retour

Ubaye

Patrimonio locale

Patrimonio locale

A Barcelonnette e in tutta la valle esistono numerose ville in stile messicano, alcune fra le quali sono ora musei o alberghi.

Sono state costruite dai locali emigrati in Messico alla fine del XIX secolo e ritornati al paese dopo aver fatto fortuna.

Andando in giro per i villaggi dell'Ubaye potrete scoprire numerose costruzioni tipiche della civiltà pastorale alpina o resti di siti rurali abbandonati.

Ville messicane

Barcelonnette

Di ritorno dal Messico, i “Barcelonnettes” chiedono ai migliori architetti e artigiani di Francia di costruire le loro ville, testimonianza del brillante successo ottenuto all’estero.

Splendide, maestose, sorpendenti, ambiziose o pretenziose, queste dimore ricordano in genere le residenze balneari anglo-normanne di fine Ottocento-inizi Novecento.

Espressione dell’eclettismo fin de siècle, sono rappresentati pressoché tutti gli stili architettonici, dal neogotico al rinascimentale, fino ad arrivare all’Art Déco e Nouveau.

Nessuna tuttavia tradisce il benché minimo influsso messicano. Queste ville, che costituiscono un’eccezionale testimonianza storico-sociale, sorgono alla periferia di Barcelonnette, in allée des Dames e in avenue des Trois-Frères-Arnaud e avenue Porfirio Diaz.

Si puo visitare la Villa Sapinière. All’incrocio tra rue Porfirio-Diaz e rue Berwick, rimarrete impressionati dalle grandiose dimensioni della Villa Bleue.

Progettata dall’architetto Joseph Hiriart, la casa ospita un’immensa vetrata eseguita dal pittore vetraio Gruber.

Al cimitero si trovano numerose tombe di “Barcelonnettes”, monumenti funebri che quanto a fasto non temono il confronto con le ville dei loro proprietari.

Jausiers

La via crucis che si snoda sopra la chiesa offre una magnifica vista panoramica. In cima al sentiero il cimitero ospita sontuose cappelle funerarie. Costeggiate l’Ubaye: potrete ammirare, come a Barcelonnette, le ville dei “messicani”. La più appariscente è lo Château des Magnans.